Scroll down for English version |

Ad aprire la serie di post per la categoria Female Inspiration ho scelto l’intervento di Mila Kunis al summit Path to Parity (la strada verso la parità) tenuto da Variety a Giugno di quest anno.

Come promesso, post in nessun ordine particolare e senza alcuna pretesa intellettuale. Ma andiamo al sodo…

Della Kunis mi attrae il modo di porsi molto slavo, da pochi fronzoli, estremamente pratico  e pronto a mettere tutto in prospettiva.

Ed è per l’appunto con il piglio di una con cui è meglio non scherzare che Mila Kunis affronta svariati argomenti nel corso di Path to Parity,  tutte questioni alquanto scottanti per noi donne. Eccone alcune.

Le donne di Hollywood: dire di NO si può.

Cerca di spiegare se/come sia cambiata la situazione lavorativa per le attrici di Hollywood, sottolineando l’importanza del dire NO di fronte a delle richieste che sminuiscono l’immagine e la sostanza di una donna.

Le donne fuori da Hollywood: dire NO non sempre si può.

Ammette tuttavia che non tutte le donne e madri possono permettersi di scegliere, ribadendo più e più volte di trovarsi in una posizione privilegiata.

lavorare con una regista donna e smettere di delegare: i meriti del marito A. Kutcher.

Racconta che il marito, Ashton Kutcher, l’ha aiutata moltissimo a mettere in prospettiva alcuni aspetti fondamentali della sua carriera.

Innanzitutto, è stato grazie a lui che ha accettato di recitare in un film diretto da una donna, cosa mai successa prima; a questo punto spende qualche parola per illustrare la piacevole differenza tra lavorare per un regista uomo e per una regista donna.

In secondo luogo,  il marito l’avrebbe posta di fronte alla necessità di smettere di delegare per partecipare in prima persona ai processi decisionali della sua carriera. Da qui confessa di essersi messa parecchio in gioco, intervenendo in negoziazioni e discussioni burocratiche, spesso capendoci poco ma mettendoci comunque la faccia. Ci esorta quindi a non infilare la testa sotto la sabbia, bensì a documentarci e stare dentro alle questioni che ci riguardano; compiamo così il primo passo per diventare veramente padrone delle nostre vite.

come possiamo aiutare le altre donne? Come possiamo aiutarci tra di noi?

Alla domanda della conduttrice della discussione su come le donne – dell’industria e fuori – possano aiutare le altre donne, Mila Kunis ha una risposta secca: “Assumendole”.

Potete guardare l’intervento completo cliccando sul link di seguito; si aprirà in una scheda a parte:
//content.jwplatform.com/players/OMCtUWv3-JO6kgQAV.html

≈≈≈≈≈≈≈≈≈≈≈≈≈≈≈≈≈≈≈≈≈≈

As my first post for the category Female Inspiration I have chosen Mila Kunis’s talk at Path to Parity, a summit hosted by Variety this June.

Like I promised, posts in no particular order and with no intellectual claims. So, moving on…

What I love about Kunis is her very slavic attitude, super pragmatic and ready to put everything into perspective.

With this same approach, one you don’t want to mess with, Mila Kunis touches on a number of hot topics during the summit; here are some examples.

Women in Hollywood: you can say NO.

She tries to elaborate on whether/how the professional situation for Hollywood female artists has changed over the decades and she stresses the importance of saying NO to anything that takes away your power as a woman.

Women outside Hollywood: you cannot always say NO.

She admits, however, that not every woman and mother can afford the luxury to choose. In fact, she underlines how lucky and privileged she is. I so love this about her.

Working with a female director and stopping delegating, thanks to her husband A. Kutcher

She says that her husband, Asthon Kutcher, has helped her a lot with some crucial aspects of her career.

First of all, it was thanks to him that she accepted a role in a movie directed by a woman, the first time for Kunis, who then outlines some significant differences between working with a male director and a female director.

Secondly, her husband seems to have showed her she needed to stop delegating to her team and start playing an active role in professional processes and decisions. In fact, she admits to often exposing herself in negotiations and formal matters, although she didn’t understand much of what was being addressed. For this reason, she encourages us girls not to stick our head in the sand, but to research instead and be active in the matters we are involved in. That is the first step to truly becoming our own bosses.

How can we help other women? How can we help one another?

Asked how women – inside and outside of Hollywood – can help other women, Mila Kunis has no doubts: “Hire them.”

You can watch the whole interview at the following link, which will open in a new tab: //content.jwplatform.com/players/OMCtUWv3-JO6kgQAV.html