Caro Diario,

Con l’inizio di Marzo sono riuscita ad aumentare le ore di lavoro, portandomi ad un part-time all’80%. Ne abbiamo parlato negli ultimi due giorni, ieri c’erano ancora un paio di opzioni in ballo ma stamattina mi sono presentata e ho cominciato con il nuovo orario.

Dall’oggi al domani si cambia, finalmente. 🎉

Provo una pace… Mi sento “arrivata”, nel senso che sento di aver richiesto la cosa giusta e di aver preso la decisione migliore buttandomici subito, senza aspettare un altro mese.

L’intestino, la pancia, non mentono mai: sentiamo infatti un malessere o un non so che quando siamo sulla strada sbagliata mentre oggi sento una sensazione di pienezza, di appagamento che derivano dal sapere che è tutto apposto.

Sono nel posto dove devo stare, nella direzione da percorrere.

La sensazione è meravigliosa e vorrei godermela. 

Voglio condividere questo momento.

Non mi obbligherò perciò a scrivere un post più adatto ma che non rispecchia la mia sensazione.

Non mi obbligherò a guardare online modi per colmare il vuoto economico tra questa retribuzione e quella di un tempo pieno.

Scrivo piuttosto di quanto ci si senta beati ad essere noi stessi. Quando diamo la priorità al nostro benessere, quando ci rilassiamo perché finalmente abbassiamo la guardia, quando evitiamo di complicarci la vita in modi che non ci appartengono.